Home»News»Benefici derivanti dalla presenza degli alberi nelle aree urbane

Benefici derivanti dalla presenza degli alberi nelle aree urbane

5
Shares
Pinterest Google+

Benefici economici, ambientali, sanitari e sociali a portata di ….. albero.

Quella riprodotta qui sotto è un’infografica pubblicata dalla FAO per sensibilizzare e ricordare quanti e quali benefici derivino dal godere della presenza degli alberi nelle aree urbane e periurbane.

… planting trees today is essential for future generation!

  • il posizionamento strategico degli alberi nelle aree urbane può garantire un raffrescamento dell’aria compreso tra i 2 e gli 8°C;
  • la presenza degli alberi in città garantisce una fondamentale azione di filtro nei confronti degli inquinanti atmosferici e permette l’intercettazione del particolato in sospensione;
  • azione di regimazione delle acque meteoriche, garantendo al contempo un miglioramento qualitativo delle stesse;
  • un albero ben curato può garantire annualmente lo stoccaggio di 12 kg di CO2 e la sua conseguente rimozione dall’atmosfera, tale valore corrisponde alle emissioni di un’auto che percorre ben 18.000 km;
  • la legna può essere impiegata per cucinare e riscaldare;
  • gli alberi possono fornire cibo;
  • fruendo di Parchi, giardini ed aree verdi si migliora la salute fisica e mentale. Si incrementa il livello di energia e la velocità di recupero e si diminuiscono i livelli di pressione del sangue e dello stress;
  • progettando in modo adeguato il verde intorno agli edifici è possibile ottenere un risparmio nella richiesta di condizionamento dell’aria pari a circa il 30%, ottenendo al contempo anche una riduzione del  consumo per riscaldamento pari al 20-50%;
  • gli alberi forniscono l’habitat ottimale, il cibo ed il riparo per centinaia di piante ed animali, contribuendo in modo determinante a incrementare la biodiversità nelle aree urbane;
  • la progettazione consapevole delle aree di pertinenza può incrementare il valore delle proprietà fino al 20%;

Benefits of Urban Trees

Previous post

Patrimonio arboreo di Milano: oltre 250K unità

Next post

Campanula carpatica, giardini rocciosi ma non solo

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.